Un parto? Quasi!

Quando si parte con un progetto, ci si lascia spesso prendere dall’entusiasmo e questo è successo anche ad aLabs.
Questo entusiasmo mi ha fatto sognare, sperare e inventare, ma ora?
Dopo l’entusiasmo è arrivata la riflessione ed è per questo che sto scrivendo questo post.
Di che rifletto?
Beh, mi sono reso conto che l’idea del progetto era poco chiara, ma sopratutto non era a fuoco.
Qualche giorno fa, come saprete se siete iscritti al twitter, tutto è diventato chiaro, limpido, pulito!

L’idea corretta non è il creare una web agency, ma creare un team tecnologico!

Cosa intendo con team tecnologico?

Un team tecnologico è un gruppo di persone appassionate di informatica che abbiano voglia di innovare, progettare, lavorare insieme e dare ai nostri conpaesani un motivo in …Leggi tutto

iPad e la tecnologia visionaria

In settimana Apple ha presentato il tanto atteso tablet: l’iPad.
Come ogni presentazione, anche questa è stata seguita da mille polemiche sulle restrizioni che Apple mette nei suoi dispositivi (non c’è il supporto ad Adobe Flash, non puoi telefonare, non c’è la videocamera, lo spazio su disco è poco…).
Io credo che Apple abbia ben valutato tutto questo; prendiamo ad esempio il supporto Flash: Adobe ha recentemente detto che iPad perderà il 70/75% dei contenuti web a causa di questa mancanza.
Ma siamo davvero sicuri che sia il 70/75%?
Youtube e Vimeo (i più grossi siti di video) hanno ormai il supporto ad HTML5, la nuova versione di html in grado, tra le altre cose, di leggere video senza il supporto di Flash.
Altri contenuti …Leggi tutto

Settimana del “Fai conoscere aLabs”

aLabs lancia oggi la settimana del “Fai conoscere aLabs”.

Come funziona?
Semplice, questo post verrà condiviso su Facebook e su Twitter. Tutto quello che dovrai fare per partecipare è semplicemente fare “condividi” (per Facebook) o “retweet” (per Twitter).

A quel punto darai l’opportunità ai tuoi amici di fare lo stesso e far conoscere aLabs a molte più persone.

Che ne dici? Vuoi fare questo regalo al nuovo team tecnologico italiano?

Se sei arrivato qui grazie ad un amico, ti chiederei gentilmente di inserire il suo nome nei commenti (basta il nome).
E poi se ti va di conoscere aLabs, inizia la tua visita seguendo questo percorso:

1. visita il sito

2. leggi il blog

3. diventa fan di aLabs su Facebook

4. segui aLabs su twitter

E poi GRAZIE dal futuro …Leggi tutto

Sì, bello aLabs! Ma cos’è?

Il primo gennaio aLabs è nato, con il suo sito, il suo blog e tante aspirazioni, ma cos’è realmente aLabs?
Beh, l’intento è quello di creare un team tecnologico web-based.

“Che paroloni…” direte voi..
Sì, in effetti sembrano termini per riempirsi la bocca, ma cercherò di scendere più nel dettaglio.
Per team tecnologico web-based intendo una squadra di persone che conoscano bene le tecnologie web presenti e che siano appassionate al settore informatico.

E’ realmente necessario creare un team del genere?

L’idea nasce dal fatto che in Italia, il settore web esiste, ma poche persone ne sanno realmente.
Il web italiano, prende spunto da quello estero, per poi sfociare in una creatività abbinata totalmente a caso, senza studi o progetti.

Valutiamo, ad esempio, il costo di un sito …Leggi tutto

Prendere spunto dai grandi per diventare più grande!

“People don’t know what they want until you show it to them.”
Steve Jobs (CEO Apple)

“Man is still the most extraordinary computer of all.”
John F. Kennedy (35th President of the United States)

“‘Different’ and ‘new’ is relatively easy. Doing something that’s genuinely better is very hard.”
Jonathan Ive (Senior Vice President, Industrial Design – Apple)

Queste le frasi che ispirano aLabs.
Credo che l’elaborazione di queste frasi sia necessaria per capire realmente il progetto aLabs.

La prima: Steve Jobs
Guardate una sua presentazione e guardate un prodotto Apple: la prima ti mette la voglia, il secondo ne soddisfa il desiderio.
Certo, partendo da zero le persone non sanno quello che vogliono, ma dopo aver visto una sua presentazione si viene quasi travolti dalla voglia di avere quel prodotto.
Rimane …Leggi tutto

aLabs: ecco a voi il Web Engineer

Come sempre è difficilissimo presentarsi. Da un lato si vuole evitare di sfociare in un elenco di cose fatte e di caratteristiche che si ipotizzano oggettive. Dall’altro c’è il fastidio verso la falsa modestia. Ma per una volta proverò ad ignorare tutti i perigli dell’autopresentazione e spero mi perdonerete se sbanderò verso l’un errore o l’altro.
Sono da nove mesi laureato alla specialistica di Ingegneria Informatica presso l’università di Bologna. Finalmente libero dagli oneri dello studio, mi sono dedicato ad alcune ricerche personali su vari ambiti della ricerca nell’area informatica, dal semantic web ai framework javascript, dai linguaggi esoterici alle architetture multitier, dai sistemi RESTful ai protocolli jabber, dagli algoritmi generativi a google wave.
E oltre l’informatica? Beh, sono un pianista dilettante …Leggi tutto

Soddisfazione del cliente prima di tutto!

Al giorno d’oggi penso che la soddisfazione del cliente sia tutto.
Spesso però si confonde la soddisfazione del cliente, con il fare tutto quello che vuole anche se non propriamente corretto. Le due cose invece sono ben distinte.
La prima significa valutare internamente le soluzioni e per portare a compimento la richiesta del cliente.
La seconda vuol dire eseguire la richiesta del cliente senza valutarla e facendosi prendere dal panico per paura di perdere il cliente.
Vorrei far notare che il secondo modo di fare, fa implicitamente passare il cliente per stupido.

Come procedere quindi?

Semplice!
Partendo dal presupposto che se il cliente si rivolge a noi è perchè ha bisogno del lavoro e in qualche modo la società gli ispira fiducia (oppure perchè si è sempre …Leggi tutto

Perché aLabs?

Sono nato a Milano nel 1984 e fino a qualche anno fa, ero estremamente convinto che l’Italia non potesse darmi nulla e che l’unico modo per dare il mio contributo in questo Mondo, fosse trasferirmi negli Stati Uniti.
Dopo 2 estati passate negli USA, ho capito che forse sì, potrebbe essere una soluzione fuggire, ma che ne sarebbe poi del mio Paese?
Mentre ero in viaggio, mi accorgevo ogni secondo di più di quanto credessi nel mio Paese!
Il cibo italiano, così prelibato. Il nostro artigianato, così spettacolare. I grandi nomi della moda, presenti in tutto il Mondo. Le migliori auto da corsa, sempre nei sogni degli stranieri! La nostra creatività, così italiana!

Ed ecco è stato tutto chiarissimo.

aLabs.

Io lavoro da 3 anni nel …Leggi tutto

Ready for a relaxing web?

Benvenuti nel blog di aLabs!

Forse vi state chiedendo come mai un blog.. beh, credo sia doveroso avere un punto di riferimento per il progetto e credo che il blog potrà aiutarci nel portarlo avanti.

In questo blog, oltre ad alcuni retroscena, cercherò di spiegare i motivi che mi hanno spinto a creare il progetto aLabs, cercherò di dare idee, commenterò le opinioni che riceverò a questa mail e inoltre, ci sarà una categoria dedicata all’innovazione tecnologica.
Non voglio però che questo blog sia solo mio, per questo mi piacerebbe pubblicare anche articoli, idee e qualsiasi cosa vi venga in mente e che vogliate inviarmi (sempre restando in tema di tecnologia e innovazione).

Spero che l’interesse intorno aLabs cresca e che siate in molti …Leggi tutto