L’Italia secondo Steve Jobs

Come molti di voi sapranno, ieri è stata una giornata triste per il mondo (o almeno per chi segue l’informatica).

Foto: COG LOG LAB

La morte di Steve Jobs è stata davvero un colpo basso, sapevo che non stava bene, ma speravo davvero ce la facesse. E invece il destino o qualcuno lassù ha deciso così.
Mi piace pensare che, quando le persone che han fatto qualcosa di importante in questo mondo vengono “richiamate”, è perché c’è bisogno di una mano lassù.

Steve è stato colui che in gran parte mi ha indicato la strada da percorrere nel lavoro. Se non avessi comprato quel Powerbook G4, oggi non sarei un web developer, forse non avrei la mia attività e forse non avrei questa ossessione …Leggi tutto

Steve Jobs

Prima o poi doveva succedere e quel giorno è oggi.

Ebbene sì, Steve Jobs ha lasciato il suo compito di CEO di Apple a Tim Cook. Una decisione che molti amanti della mela morsicata (me compreso), non avrebbero mai voluto sentire. Ma nella vita ci sono cose che non dipendono da noi e la malattia di Steve ha preso il sopravvento.

Si potrebbe stare a parlare per ore di quello che Steve ha fatto in Apple, del suo modo alquanto rude di comportarsi all’interno della sua azienda o delle trovate geniali e visionarie che ha avuto.

Credo che sia tutto abbastanza scontato quello che si può dire su Steve, ma io voglio ringraziarlo per la sua ossessione per l’eccellenza e per avermi ispirato …Leggi tutto